sabato 17 dicembre 2016

Recensione ''Scelgo te'' di Samy P.

Il triangolo, no! Non l'avevo considerato...
Così canta Renato Zero nella sua famosa canzone e, in questo caso, trovo le parole citate sopra particolarmente adatte alla situazione.
Se siete curiose di scoprire il perchè, non dovete fare altro che continuare a leggere...




Serie , Self (Streetlib) (i libri possono essere letti singolarmente)
Anno: 2016
Genere: Romantic suspense , thriller e un po' erotico
Versione: ebook (per ora)
Serie: Chicago Night Lovers, 2° volume


Sinossi
La vita è spesso una questione di scelte. 
Lo sa Roxanne Parker Jones, vice procuratore di Chicago, alle prese con un serial killer che “sceglie” le sue vittime e terrorizza la città. Viene affiancata nelle indagini da Stephen Marshall, vice procuratore di Washington, un uomo affascinante e intrigante che la metterà a dura prova, costringendola a fare una scelta importante che potrebbe cambiare la sua vita. 
Lo sa Raymond Jones, medico di pronto soccorso del Mercy Hospital. Il matrimonio con Roxanne sta attraversando una crisi profonda e lui si troverà di fronte a un bivio: se fidarsi e credere ancora all'unica donna che ha sempre amato, oppure no. 
È questo che fa sempre la vita: ci mette di fronte a delle scelte e in base alla strada che noi decidiamo di intraprendere creiamo il nostro destino. 
E la nostra vita subisce delle svolte. 
Svolte amare, svolte dolorose. Ma che ci permettono di giungere alla verità. 
In un susseguirsi di avvenimenti che sconvolgeranno le loro vite, Roxanne e Raymond affronteranno la menzogna, il dolore e la perdita. Combatteranno le loro paure, sperando di vincerle. 
Affronteranno la verità, sperando di accettarla. 
Perché è solo in base alle scelte che si fanno che si può ripartire da capo e ricominciare a vivere. 



Il libro è il secondo volume della Serie Chicago Night Lovers, infatti, anche se cambiano i protagonisti, ritroviamo i personaggi del libro precedente sia sullo sfondo che come parte attiva alla narrazione, ma non temete, "Scelgo te" può essere letto senza conoscere il precedente: tutti i volumi di questa serie sono autoconclusivi.


Prima di partire con la recensione voglio specificare che nutro un odio viscerale verso tradimenti e triangoli, anche accennati, sia nella realtà che nella fantasia cosa che spesso mi fa abbandonare (o addirittura non iniziare) la lettura anche se bella, quindi, se sono qui a parlarvi di questo libro, vuol dire che merita di essere letto.

"Scelgo te" racconta la storia di Ray, medico d'urgenza del pronto soccorso, di Roxy, vice procuratore distrettuale di Chicago, di Steve, vice procuratore distrettuale di Washington, e del serial killer che sta terrorizzando la città.
Comincio col dire, se me lo permettete, che sia Roxy che Steve mi stanno veramente sulle scatole.

Ray e Roxy sono una coppia sposata da quasi dieci anni, che all'inizio della narrazione ha un leggero momento di sbandamento: non si vedono quasi mai, a causa del caso che impegna lei, e perchè Ray desidera una cosa che Roxy ancora non vuole. Nonostante tutto la coppia è felice e si vede che si amano, ma i problemi iniziano quando sulla scena compare Steve, procuratore che sta seguendo le tracce di un feroce serial killer già dall'anno precedente.
Steve è, passatemi il termine, un cane (e sto offendendo i cani): ci prova con Roxy nonostante sappia che è sposata e lei lo rifiuti in più di una occasione, sfruttando le debolezze di lei e cercando di minare il rapporto con il marito per farla cedere; d'altro canto Roxy non è che sia meglio: sa che è sposata, ma non mette una vera distanza da lui, sa che sta ferendo il marito e continua a farsi i cavoli suoi, anzi accetta i cortegiamenti in più di una occasione, nonostante continui a professare il suo amore per il marito. "È il suo corpo che fa come vuole", come se non potesse evitarlo... e io, qui, so che è un mio limite personale ma quelle così non le tollero.

L'unico che soffre le pene dell'inferno a causa di tutto questo è Ray, che io ho rinominato l'uomo perfetto!!
Concedetemi questa frase: Samy grazie per Ray!!! 
Non so se si è capito ma io amo pazzamente questo personaggio!😍

Dopo il mio piccolo sfogo personale torno al libro e vi dico che Ray è l'uomo che augurerei a ogni donna, il regalo perfetto da chiedere per Natale:  ascolta la moglie, la appoggia, prepara bagni rilassanti, fa massaggi (tutto ciò dopo due turni di pronto soccorso), e cerca di dare sempre il beneficio del dubbio a Roxy, riconquistandola ogni volta che la vede in dubbio, anche dopo aver visto cose che... se volete sapere... dovete leggere! 
Vi posso solo dire che a un certo punto mi sono trovata a urlare "E mollala!! Sei sprecato con lei" (... io andrei meglio per lui...), a desiderare di entrare nel libro per prendere lei a schiaffi e offrirmi come spalla su cui piangere.

Il triangolo continua per quasi tutta la durata del libro... ma questo non vi impedirà di divorare le pagine e ve lo dice una che, nonostante il limite personale e il pc che ha deciso di impazzire, lo ha finito in un giorno.
La storia è molto scorrevole e, grazie ai pov alternati e ai pensieri prima del capitolo, possiamo sapere cosa passi nella testa dei nostri protagonisti e nella mente del serial killer.
Qui apro una parentesi: il killer è un uomo che nella vita ha perso tanto a causa del tradimento delle persone che più di tutto avrebbero dovuto prendersi cura di lui, è un personaggio ben tratteggiato e perfettamente calato nella realtà. 
Ammetto di essermi trovata nella bizzarra posizione di provare empatia e fare il tifo per il killer, cosa che non mi è mai successa...
Samy non ha avuto fretta nel rivelare i dettagli e, sfruttando la storia d'amore in primo piano, è riuscita a distogliermi da alcuni piccoli indizi e a dilazionare bene tutta la psicologia del serial killer. 

Ricapitolando: Roxy e Steve sono due personaggi brillanti con una mente davvero acuta, ma il loro comportamento, vista la mia avversione dichiarata per certi comportamenti, non mi è piaciuto. Ho cercato di scusare lei fino all'ultimo perchè più e più volte ha chiesto a Steve di levarsi di torno, ma... okay, lo dico: Ray mollala!!! Sei sprecato con una così (se pensate che stia dando i numeri, sappiate solo che questo è nulla. Ho stressato una mia amica per ore con sto benedetto Ray e ha promesso di regalarmi un Ray per Natale😂).

Non vi dirò come si conclude il triangolo o cosa succeda al serial killer, come ho detto prima dovete leggerlo per sapere tutto e, secondo il mio gusto personale, non ve ne pentirete, anzi vi ritroverete incollati alle pagine; soprattutto i fan del primo libro che vedranno il proseguimento della storia dei protagonisti precedenti.

Spero di avervi almeno un po' incuriosito e che la recensione vi sia piaciuta...
A presto, 
Silvia


P.s. Ora vado da Samy a chiederle di fare uno scambio di numeri di cellulare tra me e Ray, non si sa mai...😉


 Scelgo te






Recensione a cura di Silvia e di proprietà di Vivere nei Libri - Tutte le opinioni espresse appartengono alla libertà di pensiero di chi le ha scritte e non sono atte a ledere la reputazione dell'autrice del libro

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.